.
Annunci online

WeCan
Insieme si può fare
POLITICA
1 marzo 2008
PERCHE' VOTARE PD
Cara lettrice e caro lettore,

io voterò per il PD di Veltroni e se hai tempo e voglia di leggermi ti spiego il perchè:

Innanzitutto stanno introducendo novità che tutti hanno cercato di copiare (senza riuscirci) e che lo facciano per comodità o perchè ci credono davvero, sta di fatto che hanno fatto buone scelte che io voglio premiare col mio voto, perchè meglio un POSSIBILE cambiamento piuttosto che un SICURA minestra riscaldata... non votare è comodo perchè poi puoi lamentarti di chiunque vada al potere, votare è assumersi un rischio e una responsabilità...

Ecco le scelte di Veltroni per cui voto PD:

- Liberarsi dalla morsa dell'estrema sinistra per non dover scendere a compromessi e governare a singhiozzo coi veti incrociati;
- Liberarsi da personaggi vecchi che hanno fatto il loro tempo a vantaggio di volti nuovi e giovani (fuori Prodi, Visco, De Mita, Padoa Schioppa e altri), a lavoratori e donne...
- Liberarsi di pregiudicati, indagati e condannati in Parlamento;
- Liberarsi della vecchia politica dello scontro nei confronti dell'avversario e dei "no" senza se e senza ma!
- Proporre la regola delle 3 legislature, dopo le quali non si può essere rieletti in Parlamento;
- Proporre la riduzione dei costi della politica che il Governo Prodi stava già portando avanti (cfr legge che limita a 12 il numero di ministri e ministeri);
- Proporre un rilancio economico (meno tasse e piu salari) dopo che finalmente, coi sacrifici di noi italiani, abbiamo sistemato il bilancio rientrando nei parametri di Maastricht (dopo il disastro di Tremonti);
- Portare come disegni di legge i 12 punti del programma già al primo Consiglio di Ministri in modo che diventino subito Leggi dello Stato!

Ti sto parlando di comportamenti, magari piccole cose, ma che possono essere l'inizio per una nuova stagione politica! D'altra parte negli altri schieramenti vedo la stessa politica di 15 anni fa... nelle liste nessun rinnovamento come quello che si vede nel PD (anche se conoscerai 20-30 facce, ce ne saranno altre 400 nuove: operai, operatrici di call center, precari, artigiani, ogni categoria sarà REALMENTE rappresentata)... Io non so cosa ci si poteva aspettare oggi dalla politica, tutti vogliamo di più, ma credo che chi vuole sperare in un cambiamento può farlo grazie a queste scelte che sta portando avanti il PD... sicuramente non saremo d'accordo al 100%, ma è impossibile trovare chi mette d'accordo la maggioranza della popolazione sul 100% delle idee che ognuno ha! Bisogna accontentarsi e fare piccoli passi...

Rifletti su questi dati:

Governo Berlusconi (crescita PIL):
2002: +0,3%
2003: +0,0%
2004: +1,1%
2005: +0,0%

Governo Prodi (crescita PIL):
2006: +1,5%
2007: +1,8%
2008: +0,7% (secondo le previsioni della UE)

Le tasse derivano dai 5 anni di governo Berlusconi che ci ha fatto avviare il procedimento di infrazione dei parametri per restare nella zona euro (uscita dai parametri di Maastricht che causò il licenziamento di Tremonti da parte di Fini)... Per rientrare nei parametri e annullare il procedimento ci è stato chiesto uno sforzo, e proprio in questi giorni lo sforzo è stato ripagato annullando la procedura di infrazione in quanto rientrati a pieno nei parametri: http://notizie.alice.it/notizie/economia/2008/02_febbraio/29/almunia...

Ecco ad esempio cosa pensa l'Europa di queste elezioni:

http://www.rainews24.rai.it/notizia.asp?newsid=78...
http://www.economist.com/opinion/displaystory.cfm...
http://www.economist.com/world/europe/displaysto...

Vogliamo finalmente ESSERE EUROPEI oppure farci ridere dietro, come durante la presidenza Berlusconi che ci accusavano per le posizioni della Lega?

Scegli quale Italia si avvicina di piu alla tua idea di Italia e vota quell'idea piu vicina... devi renderti anche conto che non troverai mai una persona che la pensi al 100% come te, e che contemporaneamente accontenti al 100% anche la maggior parte del resto della popolazione! Non ti sembra una cosa egoistica e utopistica?

Nella società civile, come con una fidanzata, si sta bene se si riescono a trovare compromessi senza compromettere le proprie idee e la propria libertà... La scelta di voto va fatta in questo senso... Non pensando semplicemente a se stessi! Apri gli occhi, non ci sei solo tu... e nessuno la pensa uguale a nessun altro... non esistono fotocopie! Se vuoi scegliere puoi farlo, non cercando la fotocopia del tuo pensiero, ma trovando il compromesso migliore tra il tuo pensiero, i tuoi desideri e quelli del resto di Italia: è questo il senso di Essere Nazione! E' il momento di fidarsi e girare pagina... io credo che le cose possono cambiare!


FATE GIRARE QUESTA MAIL INOLTRANDOLA AI VOSTRI AMICI... SE NON LO FAI: 5 ANNI DI MALGOVERNO!
PRIMA DI VOTARE INFORMATEVI SERIAMENTE SUI DATI UFFICIALI! RIDIAMO SLANCIO ALLA POLITICA ITALIANA, DIAMO FIDUCIA A CHI PROPONE NOVITA', VERI CAMBIAMENTI ED UNO STACCO DALLA POLITICA DEGLI ULTIMI 15 ANNI!

ALLE PROSSIME ELEZIONI INSIEME PER IL PD
CHANGE WE CAN, YES WE CAN!



permalink | inviato da gvenditti il 1/3/2008 alle 10:49 | Versione per la stampa
23 febbraio 2008
BASTA COI NO: NON-VOTO? SI VOTO!
Cara lettrice, caro lettore,

Basta con la politica del NO, iniziamo ad assumerci le nostre responsabilità. Dire no al voto è una posizione ridicola per 2 motivi:

1. Su 40 milioni di elettori, amici e gente a cui conviene votare i politici per motivi personali si trova sempre: non votando ti abbandoni ancora di più nelle mani di questa gente, sei ancor più in balia dei voti corrotti e di una politica che vorresti combattere!!!

2. Non interesserà realmente a nessuno: il 14 aprile, si guarderà solo a chi ha vinto! L'affluenza alle urne, come le schede nulle e quelle bianche, saranno solo numeri che non interesserano a nessun politico; numeri buoni per le statistiche e le discussioni sterili di giornalisti e opinionisti, ma non realmente utili per far cambiare la politica!!! Nè tantomeno nessuno leggerà mai i commenti sulle schede nulle!

Io NON voglio lasciar decidere chi dà un voto interessato o non informato... Voglio lottare perchè ci sia informazione e si faccia anche solo un piccolo passo avanti (meglio di uno indietro) verso qualcosa di nuovo, perchè ora si può! La politica si può cambiare e le nostre scelte dimostrano che ci stiamo muovendo con coraggio e coerenza verso ciò che ci stanno chiedendo gli italiani. CAMBIARE LA POLITICA E CAMBIARE L'ITALIA ORA E' POSSIBILE!


FATE GIRARE QUESTA MAIL INOLTRANDOLA AI VOSTRI AMICI...
PRIMA DI VOTARE INFORMATEVI SERIAMENTE SUI DATI UFFICIALI! RIDIAMO SLANCIO ALLA POLITICA ITALIANA, DIAMO FIDUCIA A CHI PROPONE UN CAMBIAMENTO ED UNO STACCO DALLA POLITICA DEGLI ULTIMI 15 ANNI!

ALLE PROSSIME ELEZIONI INSIEME PER IL PD
CHANGE WE CAN, YES WE CAN!



permalink | inviato da gvenditti il 23/2/2008 alle 2:34 | Versione per la stampa
POLITICA
22 febbraio 2008
VOGLIA DI NUOVO...
Cara lettrice, caro lettore,

ti chiedo solo 3 minuti del tuo tempo per informarti prima del voto!


Analizziamo in 3 punti la situazione e le proposte dei principali schieramenti politici, non si tratta semplicemente di scegliere cosa sembra meglio a noi, ma tra le possibilità cosa c'è per cambiare davvero l'Italia e la vecchia politica:

1. Insieme agli alleati dell'Italia dei Valori, il PD è l'unico partito ad aver deciso di non mettere nelle liste pregiudicati e condannati... in più vi è la novità di togliere dalle liste anche vecchi politici e gente superata come Padoa-Schioppa, Visco, De Mita, Prodi, in favore di volti nuovi e giovani! Cosa che assolutamente non viene condivisa dallo schieramento opposto (che crea eccezioni e regole che prevedono scappatoie), dimostrando così di restare attaccatto alle logiche della vecchia politica e del potere!

2. Il PD inoltre ha il merito di aver fatto una scelta coraggiosa e coerente che ha già portato qualcosa di positivo: un cambiamento radicale nella politica italiana... portando alla diminuzione di fatto dei partitini e della frammentazione! Inoltre presentandosi da solo (da solo perchè IdV infatti perderà il simbolo e confluirà nel gruppo parlamentare del PD, e i 9 esponenti dei radicali saranno nelle liste PD)... presentandosi da solo, se dovesse vincere e quindi prendere il premio di maggioranza avrebbe la possibilità di governare in base al proprio Programma senza dover rendere conto agli altri partitini, senza dover trovare compromessi... Invece a destra nel PDL sono raggruppati 16 partitini, che vanno dalla Mussolini a Dini, da Calderoli a Giovanardi e Capezzone... non andranno mai d'accordo e si dovranno sempre trovare compromessi, e coi compromessi si va piano e si rischia di non poter governare, proprio come è appena successo... Ma il PD ha imparato la lezione... Berlusconi ripropone la stessa ricetta per la quinta volta, dopo ben 14 anni... sempre stessa faccia, stesse persone, stesse idee... niente di nuovo e nessuna rottura col passato: come rifà la sua faccia, così ha rifatto la faccia del suo partito, ma novità e scelte di coraggio non si vedono... Basta sentire cosa dice l'ex alleato Casini che se n'è andato da solo con la sua UDC, dicendo che "NON TUTTI SONO IN VENDITA"!

3. Si può continuare quanto ha fatto di buono l'attuale Governo. Non è vero che il Governo Prodi ha fatto male, innanzitutto c'era il problema dei partitini e dei compromessi, poi c'era una crisi economica internazionale (guerra iraq, quindi aumento prezzo petrolio e quindi aumento di tutti i prezzi, e poi crisi mutui in USA), ed infine c'era un bilancio da risanare dopo i guai del precedente governo... Vediamo ad esempio i dati sul PIL:

Governo Berlusconi:
2002: +0,3%
2003: +0,1%
2004: +1,1%
2005: +0,1%
Governo Prodi (crescita PIL):
2006: +1,5%
2007: +1,8%
2008: +0,7% (secondo le previsioni della UE)

BASTA lamentarsi e piangersi addosso: le possibilità di andare avanti stavolta ci sono, e grazie alle scelte del PD è in atto un vero cambiamento in favore del nuovo, proprio quel tipo di cambiamento che stavamo chiedendo alla politica...
Ma allora vogliamo dare fiducia a chi sta dimostrando di ascoltare le richieste dei cittadini?!



FATE GIRARE QUESTA MAIL INOLTRANDOLA AI VOSTRI AMICI...
PRIMA DI VOTARE INFORMATEVI SERIAMENTE SUI DATI UFFICIALI! RIDIAMO SLANCIO ALLA POLITICA ITALIANA, DIAMO FIDUCIA A CHI PROPONE UN CAMBIAMENTO ED UNO STACCO DALLA POLITICA DEGLI ULTIMI 15 ANNI!

ALLE PROSSIME ELEZIONI INSIEME PER IL PD
CHANGE WE CAN, YES WE CAN!
 



permalink | inviato da gvenditti il 22/2/2008 alle 12:41 | Versione per la stampa
POLITICA
22 febbraio 2008
CHI SE NE PRENDERA' I MERITI?
Cara lettrice, caro lettore,

ti chiedo solo 10 minuti del tuo tempo per informarti prima del voto!

Sempre più spesso nelle frenesia dei giorni che si rincorrono tra lavoro, famiglia, studio, amici, ecc. è davvero difficile fermarsi 10 minuti per informarsi prima del voto. E allora è molto più comodo seguire le voci, le mode e gli slogan del momento, cavalcare l'onda di malcontento generale e affidarsi alle parole di "specialisti" e politici che non fanno altro che sfruttare questo velo di disinformazione a loro vantaggio.

E' dovere di ogni buon cittadino però andare alle fonti e leggere come stanno veramente le cose... Quanti di voi si sono presi la briga di leggere cosa introduce la FINANZIARIA 2008? E con ogni probabilità, come spesso capita, di queste normative sconosciute, e in favore dei cittadini, se ne prenderà il merito il prossimo Governo! Mentre l'attuale Governo verrà bollato come "il governo delle tasse"... Niente di più sbagliato, in quanto la pressione fiscale percepita deriva da numerosi altri fattori: la crisi economica internazionale, la crisi dei mutui in USA, l'aumento del prezzo del petrolio (e quindi non solo di benzina, ma anche dei suoi derivati e di numerosi prodotti di industrie collegate). Ma soprattutto dal buco finanziario lasciato dal precedente Governo Berlusconi e dal Ministro Tremonti, criticato dallo stesso ex vice-premier Fini, per aver presentato all'Europa falsi bilanci, e per averci fatto rischiare di essere messi fuori dalla zona Euro (procedimento avviato e richiesta da parte di Berlusconi di cambiare i parametri validi per tutti gli altri Paesi!). Ricordo infine l'apprezzamento della Commissione Europea e del Presidente Almunia nei confronti dell'attuale Politica Economica Italiana che ha risanato i bilanci ed è rientrata nei Parametri di Maastricht:

1. http://www.corriere.it/economia/08_gennaio_11...
2. http://www.corriere.it/economia/08_gennaio_12...


Ma invito tutti oltre che a spendere 5 minuti a leggere i link sopra riportati, anche a leggere le agevolazioni introdotte (e approvate prima ben che cadesse il Governo) dalla Finanziaria 2008:

FINANZIARIA 2008. Via libera agli sconti fiscali. Ci sono le agevolazioni per chi acquista un computer, le detrazioni per chi ha una casa in affitto e per i giovani che intendono andare a vivere da soli. E’ previsto anche un bonus per la formazione degli insegnanti e per le spese degli asili nido. Sono state introdotte delle detrazioni per gli abbonamenti del trasporto pubblico: confermate quelle per le ristrutturazioni edilizie.

Servizi di trasporto
“Sconto fiscale” per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2008 per l'acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico, nella misura del 19% e per un importo non superiore a 250 euro.

Sconto fiscale sull'affitto
Lo scopo è facilitare l'affitto di un appartamento per i giovani - single o coppie, non fa differenza - tra i 20 e i 30 anni. Per questo è prevista la possibilità di detrarre dalle tasse una parte del canone. Per l'esattezza:

- per un reddito fino a 15,493,70 euro (gli ex 30 milioni di lire) si possono detrarre dalle imposte sui redditi 991,59 euro;
- per un reddito fino a 30.987,41 euro (60 milioni di lire) si possono detrarre 495,79 euro.

L'agevolazione è valida solo per i primi tre anni di affitto. La legge pone come condizione che la casa sia "da destinare a propria abitazione principale, sempre che la stessa sia diversa dall'abitazione principale dei genitori". Si tratta di una buona spinta iniziale che avrebbe, peraltro, l'effetto di spingere l'inquilino a chiedere la registrazione del contratto di locazione (ovvia condizione per beneficiare della detrazione) e quindi di fare emergere gli affitti in nero.

E’ previsto, inoltre, anche una detrazione per i redditi più bassi, a prescindere dell’età. Spetta ai titolari di contratti di locazione di unità immobiliari da adibire ad abitazione principale, stipulati o rinnovati ai sensi della legge 431/1998: si tratta di 300 euro se il reddito complessivo annuo non supera i 15.493,71 euro e di 150 euro se il reddito complessivo supera 15.493,71 euro ma non 30.987,41 euro.

Formazione degli insegnanti
Detazione del 19% - riservata agli insegnanti di ogni ordine e grado, anche non di ruolo con incarico annuale- sulle spese sostenute per l’aggiornamento e la formazione.
L'importo massimo di spesa detraibile è di 500 euro, conseguentemente la detrazione massima è di 95 euro.

Asili nido
Proroga fino al periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2007 della detrazione del 19% delle spese sostenute dai genitori per il pagamento delle rette relative alla frequenza di asili nido, per un importo complessivamente non superiore a 632 euro annui per ogni figlio. L'importo massimo della detrazione è di 120,08 euro.

Computer ai precari
Assegnato un contributo per l’acquisto di un pc ai collaboratori coordinati e continuativi, compresi collaboratori a progetto e titolari di assegni per la collaborazione in attività di ricerca.

Famiglie numerose
In presenza di almeno quattro figli, ai genitori è riconosciuta un’ulteriore detrazione, rispetto a quella per i carichi familiari, pari a 1.200 euro. E’ ripartita al 50% fra i genitori. In caso di genitori separati o divorziati, la detrazione spetta in proporzione agli affidamenti stabiliti dal giudice. In caso di coniuge fiscalmente a carico dell'altro, la detrazione compete a quest'ultimo per l'importo totale.

Ici
Sconto sulla prima casa fino a un massimo 200 euro per i proprietari con un reddito fino a 50 mila euro. L’ulteriore detrazione, che si somma a quella esistente di 103 euro, equivale all’1,33 per mille del valore catastale dell’immobile.
I benefici Ici per l'abitazione principale sono estesi ai soggetti che in conseguenza di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione del matrimonio non risultano assegnatari della casa coniugale.

Mutui
Da 3.615,20 euro a 4.000 mila. E’ questo l’aumento del limite massimo degli oneri, dipendenti da mutui garantiti da ipoteca su immobili contratti per l'acquisto dell'unità immobiliare da adibire ad abitazione principale entro un anno dall'acquisto, sui quali applicare la detrazione Irpef del 19%.

Riqualificazione energetica degli edifici
Proroga delle agevolazioni per la riqualificazione energetica degli edifici, per interventi su strutture opache verticali, orizzontali e finestre, per l'installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda, per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale, per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2010.
La detrazione prevista è pari al 55% delle spese sostenute, fino a un valore di 30 mila euro, da dividere in 3 quote annuali.

Ristrutturazioni edilizie
Proroga al 31 dicembre 2010 della normativa relativa alla detrazione Irpef e all'aliquota agevolata Iva al 10% relativa alle spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio.


Ulteriori informazioni su "Governo Informa"

QUALCUNO dirà che è poco, in ogni caso voglio far presente 1) che è meglio di niente; 2) che il Governo Berlusconi non l'ha fatto!


FATE GIRARE QUESTA MAIL INOLTRANDOLA AI VOSTRI AMICI...

PRIMA DI VOTARE INFORMATEVI SERIAMENTE SUI DATI UFFICIALI! RIDIAMO SLANCIO ALLA POLITICA ITALIANA, DIAMO FIDUCIA A CHI PROPONE UN CAMBIAMENTO ED UNO STACCO DALLA POLITICA DEGLI ULTIMI 15 ANNI!

ALLE PROSSIME ELEZIONI INSIEME PER IL PD
CHANGE WE CAN, YES WE CAN!

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi prodi pd tasse veltroni finanziaria 2008

permalink | inviato da gvenditti il 22/2/2008 alle 12:0 | Versione per la stampa
POLITICA
22 febbraio 2008
ARIA DI NOVITA'
Cara lettrice, caro lettore,

ti chiedo solo 3 minuti del tuo tempo per informarti prima del voto!

Vediamo quali sono le NOVITA' alle quali ci hanno portato le scelte coraggiose di Veltroni, che rompono con le logiche della vecchia politica:

La novità del PD sta nella scelta di togliersi dalla morsa degli estremi, in modo da poter portare avanti il programma senza essere obbligati da ricatti a scendere a compromessi! La novità sta nel proporre come Premier uno che non si è mai proposto come tale... un politico vero, esperto e pieno di passione per quello che fa! La novità sta nell'aver fatto una scelta apparentemente suicida e contro ogni logica politica italiana (lo logica di unire armate brancaleone per accumulare punti percentuale), dunque non punta semplicemente a vincere, vuole poter governare. A destra invece si punta solo a vincere, unendo diversi partiti (ben 16)! Forse ci saranno alcune facce già viste, ma perchè farci limitare dalle persone senza pensare a programmi e innovazioni portate? Nel programma propongono di inserire la regola delle 3 legislature, cioè dopo 3 legislature non si possono ripresentare in Parlamento! E in ogni caso non ci sono gli stessi Ministri del Governo Prodi... Veltroni propone ministri nuovi, politici giovani e meritevoli, presi anche dalla gente comune, togliendo dalle liste gente come Prodi, Padoa-Schioppa, Visco, De Mita... Berlusconi invece ci ripropone Tremonti! Allora cosa vogliamo fare? Le vere alternative tra cui scegliere sono queste... E io penso a un Di Pietro che se fosse andato alle elezioni da solo non aveva speranze, e penso ad un Di Pietro, che col PD può diventare Ministro della Giustizia: l'unico davvero competente nel campo e in grado di fare una riforma seria... E allora mi dico: cosa voglio per il Nostro Paese, per la Nostra Italia? Sì, forse vorrei di piu, ma cominciamo un passo alla volta, no? Oppure posso lasciar decidere gli altri al mio posto standomene a casa? O ancora, c'è altra gente che ha i numeri e le idee per riuscire a Governare rinnovando l'Italia? Non credo... allora anche se il "cuore" potrebbe dire una cosa, facciamo una scelta razionale con la "testa"... a mio avviso l'unica sensata e possibile per il bene dell'Italia!

La NOVITA' di Veltroni non sta tanto nel personaggio (anche se forse mettere un politico vero a fare politica non è poi un male!), ma la NOVITA' sta nelle scelte di rottura col passato, che la destra cerca malamente di copiare per stare al passo:

- Liberarsi dalla morsa dell'estrema sinistra per non dover scendere a compromessi
- Liberarsi da personaggi vecchi che hanno fatto il loro tempo a vantaggio di volti nuovi e giovani
- Liberarai dai pregiudicati e dai condannati in Parlamento
- Liberarsi della vecchia politica dello scontro con l'avversario e dei "no" senza se e senza ma!
- Proporre la regola delle 3 legislature, dopo le quali non si può essere rieletti in Parlamento
- Proporre la riduzione dei costi della politica che il Governo Prodi stava già portando avanti (cfr legge che limita a 12 il numero di Ministri e Ministeri)
- Proporre un rilancio economico (meno tasse e piu salari) dopo che finalmente, coi sacrifici di noi italiani, abbiamo sistemato il bilancio rientrando nei parametri di Maastricht
- L'impegno concreto di portare il punti del programma come disegni di legge al primo Consiglio dei Ministri

A me queste Novità, oneste e sincere, bastano per farmi scegliere con coerenza e convinzione qualcosa di diverso e non una minestra riscaldata da 14 anni, e per la QUINTA volta! A me queste Novità bastano per farmi credere che cambiare si può!


FATE GIRARE QUESTA MAIL INOLTRANDOLA AI VOSTRI AMICI...

PRIMA DI VOTARE INFORMATEVI SERIAMENTE SUI DATI UFFICIALI! RIDIAMO SLANCIO ALLA POLITICA ITALIANA, DIAMO FIDUCIA A CHI PROPONE UN CAMBIAMENTO ED UNO STACCO DALLA POLITICA DEGLI ULTIMI 15 ANNI!

ALLE PROSSIME ELEZIONI INSIEME PER IL PD
CHANGE WE CAN, YES WE CAN!
sfoglia
febbraio